logo

Ricerca Dataset

Cerca tra i 373 dataset

Notizie

Open Data per la trasparenza – La graduatoria Call for Proposal “Energia Sostenibile 2.0”

Nell'ottica di promozione dell'eco-efficienza e della riduzione di consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche, il 28 ottobre 2015 è stata lanciata una Call for Proposal "Energia Sostenibile 2.0" a cui hanno potuto partecipare tutti i soggetti pubblici della Regione Lazio che fossero anche strutture pubbliche sedi di Enti locali, strutture di servizi socio-educativi, strutture sportive o strutture eroganti servizi sociali.
Lo scorso primo giugno sono state inviate ai soggetti interessati che avevano partecipato al bando le note con la comunicazione di ammissione o meno al finanziamento. Sono risultate ammissibili 92 strutture regionali, per le quali è stata stilata una graduatoria i cui criteri di valutazione tenevano conto: dell'innovatività e ecosostenibilità; del miglior rapporto qualità/investimento; del miglioramento delle performance energetiche dell'edificio; dell'impatto dell'intervento sui costi per il beneficiario e della qualità dell'investimento. I 13,2 milioni di euro stanziati nell'ambito del POR FESR 2014/2020 saranno quindi assegnati sulla base della graduatoria (disponibile sulla piattaforma open data della Regione Lazio) e suddivisi in base all'investimento ammesso.
La struttura risultata prima in graduatoria è una scuola elementare in provincia di Roma. La provincia con più strutture in graduatoria è Roma (32 candidature), seguita da Viterbo (26), Frosinone (18), Latina (9) e Rieti (7). Ad avere avanzato le candidature sono state perlopiù strutture di servizi socio-educativi (ben 58), seguite dalle strutture pubbliche sedi di enti locali (30). Solo 2 le strutture sportive che si sono fatte avanti, stesso numero di quelle eroganti servizi sociali.
Sempre tenendo presente che la classifica è in realtà una graduatoria, si possono individuare i totali d'investimento ammessi per le singole province. Per la provincia di Roma sono stati ammessi finanziamenti pari a 13.641.310 euro; per Viterbo 9.701.125 di euro; per Frosinone 7.128.044 di euro; per Latina 4.465.326 di euro; per Rieti 2.327.912 di euro.
Anche dati del genere forniscono dunque un grande contributo in termini di trasparenza, dal momento che permettono di aprire una finestra sui processi e le attività delle Regione Lazio. 
Foto di copertina di gildas_f rilasciata in cc.
Media (0 Voti)

blog comments powered by Disqus

Altre notizie

Consip: gli Open Data del Programma di razionalizzazione degli acquisti della PA

La condivisione delle informazioni è una tappa fondamentale nel processo di innovazione della PA.

28/03/2018 redazione

Sistema Conti Pubblici Territoriali (CPT): trasparenza, accountability e open government nei dati di spesa dell’operatore pubblico

Nella filosofia del Sistema Conti Pubblici Territoriali il dato è stato sempre considerato come risorsa pubblica, bene pubblico a disposizione della collettività e migliore arma per aiutare la valutazione, la politica, l’analisi.

20/02/2018 redazione

FoiaPop: quando gli open data creano valore

Avere a disposizione dati aperti significa rispondere con prontezza alle esigenze e ai bisogni dei cittadini.

05/09/2017 redazione

I dati aperti e l'accesso all'informazione pubblica: quanta strada fatta, quanta ne resta

Il punto sul percorso che porta alla valorizzazione, condivisione e riutilizzo dei dati aperti delle Amministrazioni Pubbliche.

25/07/2017 redazione

Il valore aggiunto degli Open Data: i suggerimenti dell’esperto

Intervista a Francesco "Piersoft" Paolicelli su presente e futuro degli open data.

18/07/2017 redazione

Open Data, scopriamo le Linee Guida Nazionali – parte 2

La seconda parte del riassunto delle Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico.

21/06/2017 redazione

Open Data, scopriamo le Linee Guida Nazionali – parte 1

Un riassunto delle Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico.

13/06/2017 redazione

Open Data e territorio: Lazio, Sicilia e Puglia a confronto

Gli Open Data hanno assunto spesso una forte componente territoriale, che dà forma a progetti e iniziative che stanno avendo effetti concreti.

17/11/2015 redazione

Quando l'Open Data fa rima con trasparenza

La trasparenza parte dalla pulizia dei dati per renderli coerenti, processabili da un computer e ben documentati.

13/11/2015 redazione

Analisi di business e nuovi modelli di impresa: prospettive di un dato di qualità

E' possibile immaginare che a breve si riesca a ragionare anche sulla qualità dei dati e sulla possibilità di renderli appetibili alle aziende del territorio.

09/10/2015 redazione

La PA accountable: cittadini co-protagonisti del decision making e co-produttori di servizi

La ricchezza della riflessione sul paradigma dei dati aperti, ha indotto molti autori a prefigurare l'inizio di una seconda fase degli Open Data.

29/07/2015 redazione